Le Alpi Orobiche

Le Alpi Bergamasche, in italiano “Alpi Orobie“, appartengono alle Alpi meridionali e si estendono per circa 80 chilometri tra il Lago di Como a ovest e il Lago d’Iseo a est. Sono note per la loro grande biodiversità di flora e fauna e la loro ricchezza di acqua, il cui potere erosivo ha dato origine anche alle valli allungate nel “profilo a V”.

Anello delle Orobie
L’ANELLO DELLE OROBIE TI PORTERÀ ATTRAVERSO LA REGIONE IN OTTO GIORNI. FOTO: JOACHIM CHWASZCZA

Le Alpi Orobie si estendono a forma di ventaglio a nord del capoluogo di provincia Bergamo e deve alla sezione bergamasca del Club Alpino Italiano CAI una fitta rete di rifugi e sentieri alpini. I sentieri e le salite sono spesso ripidi ed esposti, in parte a supporto di assicurazione tramite fune. Buone condizioni, assoluta sicurezza, libertà dalle vertigini e capacità di arrampicata su facili terreni rocciosi sono i requisiti che dovrebbero possedere i visitatori.

Ciò vale anche per il sentiero a lunga distanza in due parti “Sentiero delle Orobie” o “Anello delle Orobie”, che è stato istituito negli anni ’50 e ’70. La sua variante più familiare, centro-orientale si snoda attraverso le più importanti valli e montagne delle Alpi bergamasche in otto tappe: da Ardesio nella media Val Serale (Valcanale), attraverso l’alta Brembana, l’alta Val Seriana e la Valle di Scalve e sopra le Dolomiti la Presolana torna al punto di partenza.